Potenza senza compromessi

AudioQuest Mythical Creatures | Storm

AudioQuest Mythical Creatures - Storm

Da AudioQuest due nuove linee di prodotto per connessioni Hi End

AudioQuest è la più grande azienda di cavi a livello planetario, non solo e non tanto per lo sterminato catalogo, ma quanto per il centro di ricerca e sviluppo, alimentato dalla passione di Bill Low deus ex machina del famoso marchio americano.

In continuo fermento, Bill ha firmato una lunga serie di studi che sono sempre approdati in significativi miglioramenti nel trasporto dell’energia a tutti i livelli. E dopo averci fatto “abituare” al concetto che nel trasporto della potenza verso i diffusori la migliore soluzione era una geometria a cavo doppio, e quindi con un conduttore per i medio alti e uno per i bassi, Bill, con le sue nuove ricerche, ha scoperto che le cose non stavano esattamente così. Insieme a Garth Powell si sono concentrati sulla risoluzione di uno dei problemi più annosi che affliggono i cavi di potenza: il disallineamento tra l’impedenza di uscita dell’amplificatore e quella di carico del diffusore.

Tutti i precedenti tentativi di risolvere questo enigma erano andati nella direzione di spostare l’impedenza caratteristica del cavo verso un valore il più vicino possibile a quella nominale dei diffusori. Questi tentativi sono andati tutti falliti, visto che l’impedenza di un diffusore cambia notevolmente con il variare della frequenza. Bill ha quindi tentato -riuscendoci- di minimizzare l’impedenza caratteristica del cavo di potenza, in modo da minimizzare il suo intervento, agendo sulla sua geometria e rendendolo il più possibile insensibile alle rotazioni di fase del diffusore al quale è collegato.

Ciò ha significato la quasi eliminazione della compressione nel trasporto della corrente con una drammatica diminuzione della distorsione nel transitorio. Il risultato è un netto miglioramento del contrasto dinamico, della risposta ai transienti e un drammatico controllo sui bassi.

Cavi di potenza

La nuova serie di cavi di potenza che adotta questo principio si chiama Mythical Creatures e sono: Dragon, FireBird e ThunderBird, nella versione Zero e Bass.

I cavi Zero sono Full-Range, o possono essere utilizzati con un cavo Bass, in un insieme BiWire dalle prestazioni senza pari.

La versione Bass incorpora la tecnologia brevettata di reiezione del rumore di modo comune, fornendo un motivo in più per effettuare un collegamento in BiWire.

Di minori pretese economiche, ma dotata della stessa geometria, la Serie Folk Hero, William Tell e Robin Hood anch’essi nella versione Zero o Bass.

Cavi di alimentazione

Nuovissimi anche i cavi di alimentazione della Serie Storm, Thunder, Tornado, Hurricane, FireBird, Dragon, in versione “alta corrente” e “sorgente”, costruiti proprio per venire incontro alle diverse esigenze di assorbimento.

La corrente alternata (AC), è una fonte di alimentazione lontana dall’essere perfetta. Oltre al rumore di rete ci sono le radiofrequenze captate dal cavo di alimentazione e accoppiata agli alimentatori dei componenti e alla messa a terra.

Questo crea distorsioni, ma soprattutto perdite di segnale di basso livello attraverso l'”effetto mascheramento”. Gli amplificatori di potenza, poi, possono richiedere immense riserve di corrente transitoria. La maggior parte dei cavi di alimentazione CA e dei generatori dei condizionatori di potenza, sebbene utili in un certo senso, non sono all’altezza del compito.

Anche se molti cavi di alimentazione AC possono avere una bassa resistenza l’impedenza caratteristica del cavo AC è ugualmente responsabile di assicurare prestazioni senza compromessi. Molti cavi CA di qualità superiore restringono o comprimono il transitorio audio in quanto la loro impedenza caratteristica limita la corrente transitoria.

La tecnica di azzeramento virtuale dell’impedenza caratteristica del cavo, già sperimentata sui nuovi cavi di potenza è stata adottata anche in questi di alimentazione, con risultati sbalorditivi.

La differenza tra la versione High-Current e quella Source riguarda la massima corrente che può essere trasportata nel primo caso, e nel secondo la capacità di schermatura verso i disturbi in radiofrequenza, ai quali le sorgenti in generale sono molto più sensibili.