Il grande classico

Copland CTA 408

Copland CTA 408

L’integrato a valvole per eccellenza, adesso dotato delle nuove KT-150 in grado di erogare ben 75 watt per canale.

Il CTA 408 è l’evoluzione dei primigeni CTA 405 e CTA 405A, integrati che hanno avuto un incredibile successo di pubblico. Erano dei 50 watt nominali per canale dotati di quattro tubi KT-88 il 405 e KT-120 la versione A. Nessun prodotto in commercio è mai riuscito a battere la splendida magia del suono di questi due prodotti, che infatti sono divenuti nel tempo “gli integrati” a valvole per eccellenza.
Dopo numerosi anni di gestazione, questo nuovo CTA 408, 75 + 75 W RMS con le nuovissime KT-150 per una ancora maggiore potenza rispetto ai predecessori, ma senza perdere nulla della magia che ne decretò il successo. Ole Moller progettista geniale e schivo è il padre di tutte le realizzazioni Copland degli ultimi anni, i due integrati appena citati, la coppia pre/finale CTA 305/CTA 506, il lettore di CD CDA 825 e infine il DAC 215. Tutti prodotti dall’incredibile rapporto qualità/prezzo e che godono di un grande successo di pubblico.
Il CTA 408 è un progetto completamente nuovo, che seppure si basa sul collaudato e tanto apprezzato schema dei predecessori, aggiunge alcune importanti caratteristiche, che lo rendono ancora più originale.
Intanto lo stadio di alimentazione, dotato di toroidale completamente rivisto per venire incontro alle maggiori esigenze di corrente delle KT150. Grazie a queste ultime è stato possibile aumentare notevolmente il bias di funzionamento e permettere al CTA 408 un funzionamento in classe A fino a qualche Watt, auto-commutanti in classe AB fino ai 75W di targa. Per la sezione di preamplificazione e driver sono presenti due 6072A/12AY7, e due 6922, mentre per lo stadio phono MM/MC con carico selezionabile, è stata scelta la strada dello stato solido, a nostro avviso molto interessante, vista la forte diminuzione di costo delle cartucce MC, non compatibili con l’ingresso dei vecchi CTA 405 e CTA 405-A, questo circuito permette a CTA 408 di poter accettare in ingresso qualsiasi testina. È poi presente un’uscita cuffia ad alte prestazioni con una sezione di amplificazione in classe A dedicata e derivata direttamente da quella utilizzata nel DAC 215.
La componentistica è super-selezionata come nella migliore tradizione Copland, con un inedito trasformatore d’uscita lineare da 5Hz a 100KHz, ed è stata adottata una ventilazione passiva molto efficiente.
Il layout circuitale è ingegnerizzato come nella grandi occasioni; sul pannello posteriore sono alloggiati i circuiti phono e gli ingressi linea racchiusi in contenitori schermanti, poi i tre trasformatori e solo dopo il circuito di amplificazione a valvole vero e proprio, dove spiccano le splendide KT-150 con la loro tipica forma ad ampolla. A ridosso del jack da 6,3mm per la cuffia, che ricordiamo sistemato sul lato destro, vicino al pannello frontale, il circuito di amplificazione dedicato realizzato con discreti e in classe A pura.
Dal punto di vista estetico seppure simile nella cifra rispetto ai modelli che manda in pensione, CTA 408 è facilmente riconoscibile. Le dimensioni sono cresciute, e sulla parte superiore del pannello frontale è spuntata un’elegante griglia di aerazione molto ampia, mentre la parte bassa è rimasta simile, con due grosse manopole per volume e ingressi, tasto tape e stand-by e al centro il quadro sinottico e il sensore IR per il telecomando. Sul lato destro l’uscita cuffia con jack da 6,3 mm. Ovviamente per quanto il circuito termico sia molto ben progettato, dobbiamo ricordarci che le KT-150 dissipano davvero molto calore, questo va assolutamente previsto nella sistemazione dell’amplificatore. Il vano deve essere ampio, soprattutto nella parte superiore.
Le colorazioni sono nera e il “classico” satinato Copland e l’amplificatore è ovviamente telecomandabile, tramite un remote in alluminio molto bello.

Ascolto

Chi avrebbe giurato che non si poteva fare meglio di CTA 405 dovette ricredersi ascoltando la versione A, altrettanto dovrà fare con questo nuovo CTA 408. Stupisce prima di tutto la potenza a disposizione e la capacità di pilotaggio, inediti per un prodotto a valvole di questa classe di prezzo. Ma non di meno la magia del suono, morbido e amalgamato, con delle voci meravigliose, una gamma alta rotonda ed armonica, un registro grave particolarmente corposo e ritmico. Il tutto lascia sbalorditi, sembra di ascoltare un’elettronica di ben altra caratura economica, senza mostrare i limiti dei vecchi modelli in quanto a potenza.
La presenza delle KT-150 si sente, la corrente a disposizione è notevolmente cresciuta, e si può ascoltare anche a livelli sostenuti senza che l’amplificatore mostri alcun limite, complice anche il modo “morbido” con il quale le valvole sanno distorcere. Il prezzo è cresciuto, ma altrettanto il prodotto, che adesso oltre ad offrire 25W in più per canale, è dotato di un ingresso Phono di grande qualità, sia MM che MC, e di un amplificatore per cuffia davvero performante.